Stadio Wojska Polskiego – Legia Varsavia

Lo Stadio Wojska Polskiego (Stadion Miejski Legii Warszawa im. Il Marszałka Józefa Piłsudskiego) a Varsavia è lo stadio casalingo del Legia Varsavia dal 9 agosto 1930.

Il 17 novembre 2008 è iniziata la prima fase della costruzione del nuovo stadio. Questa fase prevedeva la demolizione e la costruzione di tre tribune: quella meridionale, quella orientale e quella settentrionale. I lavori iniziarono con la demolizione dei vecchi locali e della tribuna orientale (la famosa “Żyleta”). 

Lo stadio è stato ufficialmente inaugurato (con solo tre tribune completate) da una partita contro l’Arsenal il 7 agosto 2010. 

La seconda fase di costruzione, che prevedeva la demolizione e la costruzione della tribuna orientale (la tribuna principale – la cosiddetta “Kryta”) è stata completata il 10 maggio 2011.

Ha una capienza di 31.800 spettatori ed è dotato di campo riscaldato, parcheggio sotterraneo e il museo dedicato alla storia del club.

Lo stadio, che per decenni è appartenuto alle forze armate polacche è attualmente di proprietà del Comune di Varsavia.

Il museo del Legia Varsavia si trova all’interno della tribuna nord. È stato istituito con la collaborazione dei sostenitori del Legia, in particolare con il suo attuale custode Wiktor Bołba. Il concetto del museo è quello di guidare i visitatori attraverso tutti i periodi della storia del club. È stato inaugurato il 23 ottobre 2010, 63° anniversario della nascita di Kazimierz Deyna (è tuttora considerato in Polonia come il migliore calciatore polacco di tutti i tempi).

° visita allo stadio nell’agosto 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!