Il Tempio di Hatshepsut – Valle dei Re e delle Regine

Il Tempio funerario di Hatshepsut si trova sotto le scogliere di Deir el-Bahari, sulla riva occidentale del Nilo a poca distanza dalla Valle dei Re. 

Il Tempio funerario è dedicato al dio Amon-ra: è considerato oggi il più bel monumento dell’Antico Egitto.
A supervisionare la costruzione e a progettare il Tempio se ne occupò l’architetto reale Senemut, prendendo a modello il più antico tempio di Mentuhotep.
Il Tempio di Hatshepsut è costituito da una lunga terrazza colonnata: vi sono poi tre livelli di terrazze che si dispongono in un’altezza totale di 35 metri. Ogni livello forma una doppia fila di colonne quadrate. 

Tutte le terrazze sono collegate tra loro tramite delle lunghe rampe mentre all’interno del tempio è possibile ammirare delle sculture a bassorilievo che raccontano la storia della nascita divina di un faraone donna (novità per l’epoca). Altri testi e immagini raccontano altre mirabili imprese, come una spedizione nel paese di Punt, zona sulla costa del Mar Rosso.
Il Tempio di Hatshepsut è considerato punto di incontro tra quella che doveva essere l’architettura egizia e l’architettura classica (greca e romana). È un vero e proprio punto di svolta per l’architettura egizia, che lascia la geometria megalitica dell’Antico Regno. Il Tempio di Hatshepsut sarà un punto di partenza per tutti i templi del Nuovo Regno.

La Valle dei Re sorge nei pressi di Luxor, a meno di 3 km dalla riva occidentale del Nilo ed è l’area che a partire dalla XVIII venne scelta per la sepoltura dei sovrani dell’antico Egitto.

In questa zona sono stati deposti esclusivamente i Faraoni mentre i figli e le Regine venivano sepolti nella vicina Valle delle Regine. Oltre che a fattori geografici e morfologici, questa particolare zona è stata scelta come luogo delle sepolture reali in quanto si riteneva che la dea Hathor fosse la protettrice dell’area montuosa tebana.

In realtà il sito è composto da due valli accostate ma, mentre nella valle occidentale sono state scoperte solo quattro sepolture, quella orientale ne ospita ben 58. 

Fra le tante sepolture le più famose sono la tomba di Tutankhamon e quella di Ramesse II. La tomba di questo faraone è una delle tombe più grandi e meglio decorate della Valle dei Re sebbene, a causa della sua posizione, nei secoli debba aver subito molte inondazioni. La camera sepolcrale ha il soffitto a volta mentre, nella camera laterale, si vede Osiride scolpita in altorilievo, una particolare decorazione rinvenuta anche nelle tombe dei figli.

La Valle delle Regine si trova a sud-ovest di Luxor ed è posta a circa un chilometro e mezzo dalla Valle dei Re. Questa necropoli era usata per le sepolture delle mogli e dei figli dei grandi faraoni.

Le tombe furono ritrovate all’inizio del Novecento, sono circa ottanta e risultano decisamente meno imponenti rispetto a quelle dei re. Alcune delle tombe sono molto ben conservate, in particolare quella della bellissima Nefertari, sposa di Ramses II.

La tomba di Nefertari è decorata con un ciclo pittorico che si è ben conservato e che ne fa uno dei più completi e significativi del nuovo regno. I temi sono tratti dal libro dei morti e descrivono il viaggio di Nefertari verso l’aldilà. Questa tomba si differenzia dalle altre per la sua pianta molto articolata che si avvicina a quella dei faraoni piuttosto che a quelle delle regine, dotate solo di una camera funeraria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!