Castello Reale di Varsavia

Il Castello Reale di Varsavia è stata la residenza ufficiale dei monarchi polacchi fino alle spartizioni della Polonia, sede dell’ufficio personale del re e degli uffici amministrativi della corte reale della Polonia.

Tra il 1926 e la seconda guerra mondiale il castello fu sede del presidente della Polonia.

Il Castello Reale si trova all’ingresso della città vecchia e sovrasta la piazza che da lui prende il nome: Plac Zamkowy, piazza del Castello. 

La struttura originaria del castello risale al XIV secolo, ma fu sostanzialmente modificata da re Sigismondo III Wasa a partire dal 1596, quando il sovrano portò la sua residenza a Varsavia città scelta come capitale del regno. 

La struttura del castello si sviluppa intorno ad una grande corte interna a forma di pentagono con due dei lati affacciati sulla piazza del Castello. L’ingresso principale è sormontato dalla torre di Sigismondo che ospita un orologio dal 1622. 

La struttura in mattoni rossi purtroppo non è l’originario palazzo bensì una copia perfetta di quello originale, bombardato dai nazisti verso la fine della seconda guerra mondiale.

La ricostruzione del palazzo Reale fu finanziata da donazioni private e iniziò solamente all’inizio degli anni settanta. Nel luglio del 1974 fu rimesso in servizio l’orologio della torre, proprio all’ora in cui si era fermato al momento del bombardamento tedesco. 

L’intera struttura fu ultimata nel 1988.

Attualmente il Castello Reale svolge una funzione museale e ospita diverse collezioni d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!