Castello di Bojnice

Il Castello di Bojnice è uno dei più antichi della Slovacchia, il primo documento scritto risale al 1113. All’epoca della sua edificazione, il Castello era una struttura totalmente in legno. Durante il XII secolo fu ricostruito in pietra. 

Alla fine del XIII secolo il magnate d’Ungheria Matus Cak occupò il Castello fino al 1321. 

Dal 1494 il Castello di Bojnice appartenne alla famiglia Zapolsky, la quale finì la costruzione del Castello con le torri difensive.

Nel 1528 Ferdinando I, Re d’Ungheria, regalò l’intera proprietà di Bojnice alla famiglia Thurzo. Nel 1637 la proprietà del Castello passò nelle alla famiglia Palffy, che nel 1852 fecero ricostruire il Castello ispirandosi ai castelli francesi nella valle della Loira. 

La vasta ricostruzione neogotica venne eseguita tra il 1889 e il 1910 e cambiò l’aspetto originario del Castello. Il Duca Jan Palffy morì nel 1908 e fino al 1940 il Castello si trovava in stato di abbandono. Nel 1945 il Castello di Bojnice passò sotto la sovrintendenza statale con la creazione del Museo.

All’interno si trovano numerose sale ancora con gli arredi originali, ma le più importanti sono: il salotto blu, la grande sala, la sala di marmo, la sala del trono e le tombe della famiglia Palffy.

All’esterno del Castello si trova un giardino alla francese mentre sotto la costruzione si trovano le grotte.

Il Castello di Bojnice divenne famoso in tutto il mondo grazie ai film di Fantaghirò essendo il Castello della Strega Nera.

Raggiungere il Castello di Bojnice da Bratislava

Da Bratislava dista quasi 200 chilometri e non ci sono collegamenti diretti. 

Si può arrivare alla stazione di Prievidza (circa 3 ore) per poi continuare con autobus locali fino a Bojnice (circa 10 minuti).

La cittadina di Bojnice condivide il sistema dei trasporti con Prievidza, entrambe nella Valle del Nitra e separate da pochi chilometri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
error: Content is protected !!