Cremlino – Mosca

Il Cremlino di Mosca è una cittadella che risale all’epoca medioevale. Dal 1264 divenne la residenza ufficiale dei principi di Mosca.

Il Cremlino fu più volte ristrutturato nel corso della sua storia, nel 1367 le palizzate originali in legno vennero sostituite da mura e torri in pietra bianca, e tra il XIII ed il XV secolo furono erette al suo interno un gran numero di cattedrali. 

Tra il 1485 ed il 1516 venne ulteriormente migliorato l’impianto difensivo, che sotto Ivan III assunse le sembianze di una fortezza pressoché inespugnabile per le tecnologie dell’epoca.

Venne distrutto da Napoleone nel 1812 ma venne nuovamente ricostruito tra 1815 ed il 1836

All’interno delle proprie mura raccoglie molti Palazzi come il Gran Palazzo del Cremlino e la Piazza delle Cattedrali.

Il Gran Palazzo del Cremlino era inizialmente la dimora degli zar e delle loro famiglie imperiali ma, dopo la fine della monarchia nel 1917, il Palazzo divenne la sede delle massime autorità statali. Il Gran Palazzo è attualmente la residenza ufficiale del Presidente della Federazione Russa.

La Cattedrale dell’Arcangelo è intitolata all’Arcangelo Michele, patrono dei principi e degli zar moscoviti. La Cattedrale venne costruita nel 1300 ma già nel 1500 venne ampliata per contenere tutte le tombe a cui era destinata. Qui venivano sepolti i Gran Principi e Zar tra i quali troviamo Ivan III e Ivan IV detto il Terribile. La Cattedrale dell’Annunciazione per secoli è stata la cappella privata della famiglia reale. Venne costruita nel 1300 ed il suo aspetto attuale è dato a diverse fasi di ampliamento che hanno portato la costruzione di diverse cupole e cappelle laterali. 

Il complesso del Campanile Ivan il Grande, in pietra bianca, domina un intero lato della Piazza delle Cattedrali e ospita diverse campane tra le più grandi del mondo.

Il complesso è formato dalla Torre Campanaria Ivan il Grande, il Campanile dell’Assunzione e l’Annesso del Filarete. La parte più antica è quella della Torre Campanaria costruita nel 1500. Inizialmente era alta circa 60 metri, a base ottagonale, sormontata da una cupola. Qualche decennio dopo fu elevata all’attuale altezza di 81 metri e per lungo tempo fu la costruzione più alta di tutta Mosca, visto che vigeva il divieto di costruire edifici che la superassero. 

Nelle vicinanze del complesso si trovano la Zarina delle Campane e lo Zar dei Cannoni, grandi opere ma mai funzionanti.

Tra il 1935 e il 1937 il Cremlino divenne il simbolo principale del nuovo Stato. Al posto delle aquile bicipiti della famiglia imperiale poste sulla sommità delle principali torri furono installate delle stelle a 5 punte di del diametro di circa 3 metri. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
error: Content is protected !!