Europabrücke (Ponte Europa)

La costruzione dell’Europabrücke (Ponte Europa) iniziò nel 1960 e il 17 novembre 1963 fu aperto al traffico, inizialmente con due corsie per carreggiata.

Nel 1984 si decise di ampliare le carreggiate, allargando il ponte rendendolo così una struttura a tre corsie per carreggiata.

Il ponte è lungo 657 metri e fa parte dell’autostrada del Brennero (lato austriaco: Brennerautobahn A13) mentre con la sua altezza di 190 metri è uno dei ponti più alti d’Europa.

Nel 2003 vennero installati sul Ponte numerosi sensori, per monitorarne accelerazioni, movimenti, cambi di temperatura ed altri stress strutturali potenzialmente indotti dagli sforzi cui è sottoposto che ne potrebbero ridurre la vita utile.

Purtroppo, la costruzione dell’Europabrücke costò la vita a 23 uomini e per commemorare le vittime venne costruita una cappella situata sulla collina occidentale del Ponte.

Consentendo il passaggio a più di dieci milioni di automobili e due milioni di mezzi pesanti all’anno, si tratta di una delle strade più trafficate dell’Austria. È anche uno dei passaggi principali attraverso le Alpi sull’asse nord-sud. 

Il ponte è transitabile a pagamento, con cifre diversificate a seconda del mezzo. Il prezzo del pedaggio per un’autovettura sul Ponte Europa è di 10,00€.

Nel caso si voglia risparmiare e fare una strada alternativa al Ponte Europa, è possibile percorrendo l’autostrada A22 in direzione nord e, dopo aver pagato il pedaggio alla barriera di Vipiteno, prendendo l’uscita immediatamente successiva.

Si percorre quindi la S.S. 12 in direzione Passo del Brennero e seguendo le indicazioni dell’Outlet Center Brenner si raggiungerà quindi il confine di Stato tra Italia e Austria.

Continuando sulla strada statale, le indicazioni stradali rimanderanno sempre in autostrada, ma per evitare il Ponte Europa essa va ripresa solamente a Innsbruck sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
error: Content is protected !!