Città Alta (Bergamo)

Nella Bergamo Alta possiamo trovare due centri principali del tessuto urbano. 

Il primo è rappresentato dalla Piazza Vecchia con la sua fontana del Contarini, dove hanno luogo il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Podestà, il Palazzo Nuovo e la Torre Civica. La Piazza Vecchia viene e veniva considerata il salotto della città di Bergamo, un esempio di architettura rinascimentale. 

Il secondo fulcro della Città Alta è la Piazza del Duomo, dove è possibile trovare numerosi luoghi di culto fra cui la Cattedrale di Sant’Alessandro, la Basilica di Santa Maria Maggiore e la Cappella dei Colleoni.

La Basilica di Santa Maria Maggiore è senza alcun dubbio il luogo di culto più importante della città di Bergamo. Le origini di questa “Cappella Votiva della Città” sono alquanto insolite e risalgono al 1133. Si narra, infatti, che i territori bergamaschi in quel periodo furono colpiti da una grave siccità, alla quale seguì carestia e peste. L’intera popolazione supplicò la Vergine Maria di poggiare una mano su quell’area ormai devastata e da allora la città vide risollevare le sue sorti.

Oltre a questi due principali fulcri possiamo trovare numerosi altri monumenti come la Piazza del Mercato delle scarpe che anticamente collegava le strade che portavano da Milano a Venezia e la Torre del Gombito alta 52 metri che sorge nel punto di intersezione tra il cardo e il decumano massimo della città romana.

Quasi tutti gli edifici e le piazze della Città Alta sono frutto del dominio Veneziano, così come le mura cittadine, note anche come Muraine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
error: Content is protected !!