Grand’Place e Manneken Pis (Bruxelles)

La Grand’Place, piazza principale di Bruxelles e vero gioiello dell’architettura belga, su cui si affaccia il palazzo del Municipio in stile Gotico del 1400, è una culla di edifici principeschi. Il profumo del verde diventa più intenso negli anni pari, quando la Grand’Place nel mese di agosto viene rivestita da un tappeto di fiori multicolori. È considerata una delle più belle piazze del mondo ed è stata iscritta nel 1998 nella lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

A poche decine di metri da questa splendida piazza si trova la statua del Manneken Pis, mascotte della città, il birichino brussellese che continua a fare pipì.

Nel corso dei secoli si sono diffuse varie leggende sul Manneken Pis, queste sono le più celebri:

  • Il bambino della statua spense una fiamma urinandoci sopra, salvando così la città da un incendio.
  • Si narra che durante la battaglia di Ransbeke, sui rami di un albero, venne appese la culla del figlio di Godofredo di Lorena. Durante la battaglia il bambino uscì dalla culla e urinò da un albero.
  • Secondo un’altra leggenda, il figlio di un nobile di Bruxelles abbandonò una processione per urinare sulla parete della casa di una strega, questa gli lanciò una maledizione trasformandolo in una statua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!