Villaggio di Kopači

Sulla strada per la centrale, si trovano i resti del villaggio di Kopači.

Il paese fu colpito dalla ricaduta radioattiva, successivamente evacuato e sotterrato nel terreno per contenerne la radioattività.

Rimangono solo l’ufficio postale e la scuola materna.

Dentro la scuola si cammina sui detriti.

Ecco i lettini a castello, le pantofole impolverate, i giocattoli.

Le coperte, i cuscini, i quaderni, i disegni colorati a pastello, gli spartiti musicali e il pianoforte sgangherato.

I bambini sono state le prime vittime, colpite da cancro alla tiroide.

Oggi nell’area contaminata non ci sono né bambini né ragazzi: vietato l’ingresso a chi ha meno di 17 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!