Muro di Berlino, East Side Gallery e Checkpoint Charlie – Berlino

Il Muro di Berlino (in tedesco Berliner Mauer) era una cinta muraria che divise Berlino dal 1961 al 1989 durante gli anni della Guerra Fredda. Costruito il 13 agosto 1961 aveva la finalità di separare la parte Ovest della città (controllata dalle forze americane, francesi e britanniche) dalla parte Est controllata dai sovietici.

Il 13 giugno del 1990 l’esercito tedesco orientale iniziò ufficialmente lo smantellamento del Muro di Berlino. La caduta del Muro ha segnato il primo passo fondamentale verso la riunificazione tedesca.

La East Side Gallery è un tratto del Muro di Berlino lungo 1 km vicino al fiume Sprea, nella ex zona est di Berlino. Viene considerata come una sorta di museo a cielo aperto, una galleria d’arte che ospita più di cento opere di pittura murale. Alcune opere realizzate sulla East Side Gallery sono divenute molto famose come il The Mortal Kiss che rappresenta Erich Honecker e Leonid Breznev mentre si danno un bacio.

Il Checkpoint Charlie era il punto di frontiera tra le due zone Est e Ovest di Berlino, la prima controllata dai sovietici e l’altra dagli americani. Era l’unico passaggio tra le due parti della città per stranieri, diplomatici e membri delle forze alleate; nel tempo è divenuto il simbolo della Guerra Fredda. 

Dove originariamente si trovava il Checkpoint Charlie è stata creata una replica identica della prima cabina di controllo americana, dove si trova una copia del cartello contenente la frase in inglese, russo, francese e tedesco che avvisa che “state uscendo dalla zona americana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
error: Content is protected !!