Brescia

Brescia è la seconda città più importante della Lombardia dopo Milano, oltre ad essere una delle province italiane con la maggiore estensione dove risiedono circa un milione di abitanti.

I monumenti e luoghi più importanti e caratteristici di Brescia sono:

  • Capitolium
  • Piazza della Loggia
  • Piazza della Vittoria
  • Piazza dei Due Duomi
  • Museo di Santa Giulia

Nel cuore della città si trovano i resti monumentali dell’antica Brixia.

Il Capitolium, edificato nel 73 d.C. era dedicata al culto di Giove, Giunone e Minerva. Dopo un importantissimo lavoro di restauro qui è esposta la Vittoria Alata, statua in bronzo del I secolo d.C., trovata in abbandono nel 1826 tra due muri del tempio. Accanto al Capitolium sorge il Teatro romano del I-III secolo d.C. Il Parco archeologico di Brescia Romana è iscritto dal 2011 nella Lista del Patrimonio mondiale promossi dall’UNESCO.

Piazza della Loggia è uno dei luoghi di ritrovo della città e il biglietto da visita più bello per ammirare lo stile veneziano di Brescia, quando era dominata dalla Serenissima. Questa piazza, realizzata nella metà del Quattrocento, sorge al posto di un mercato medievale e ospita alcuni dei palazzi più belli e storici della città. La loggia da cui la piazza prende il nome è l’inconfondibile edificio bianco con tre archi e la cupola a forma di carena, che domina una grande facciata di marmo bianco riccamente scolpita. Edificata nel 1492, oggi è la sede degli uffici della giunta comunale.  Sul lato opposto alla loggia si trova la Torre dell’Orologio, realizzata nel 1540 e famosa per i Màccde le Ure (i matti delle ore), le due statue di bronzo che ogni ora colpiscono la campana. Oltre alla lapide commemorativa, una serie di formelle nella strada che dalla Piazza porta al Castello ricorda l’attentato terroristico del 28 maggio 1974, in cui una bomba uccise 8 persone e ne ferì 102.

Piazza Vittoria fu inaugurata nel 1932 secondo il nuovo piano urbanistico fascista. A nord s’impone il Palazzo delle Poste; a ovest si erge per 60 metri uno dei primi grattacieli d’Italia (Torrione INA) mentre ad est la Torre della rivoluzione.

In Piazza dei Due Duomi, com’è più conosciuta Piazza Paolo VI si affacciano appunto le due cattedrali della città: la Cattedrale Estiva di Santa Maria Assunta, il duomo nuovo, e la Concattedrale Invernale di Santa Maria Assunta, il duomo vecchio. La piazza ospita inoltre il Palazzo del Broletto con la sua inconfondibile torre in pietra merlata: l’edificio pubblico più antico della città, realizzato a partire dal 1200.

Il Museo di Santa Giulia è unico in Italia perché sorge al posto del monastero femminile di S. Giulia e racchiude una basilica longobarda, una chiesa del ‘500 e i resti delle domus romane. Questo museo testimonia la vita quotidiana, artistica e spirituale di Brescia dalla preistoria ad oggi, con 11.000 reperti. Tutta la zona è stata inserita nel 2011 nel Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La visita inizia dal pianterreno, dove si trovano le domus dell’Ortaglia, dai pavimenti in mosaico perfettamente conservati: sono case di epoca romana, dal I al IV secolo d.C., e si affacciano su di un orto e un giardino. La chiesa longobarda di San Salvatore è uno degli edifici longobardi più importanti in assoluto e fu realizzata nel 753 d.C. dal Re Desiderio come simbolo della sua monarchia.  Si visita poi la chiesa di Santa Maria in Solario, l’oratorio delle monache, che da qui assistevano di nascosto alle funzioni. Al piano superiore la sala è tutta affrescata, dalla volta di stelle alle scene sulle pareti. Qui si trova la Croce di Desiderio, una croce del IX secolo d.C. con decori longobardi e romani e ben 212 gemme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!