Grand Bazar e Mercato egiziano delle spezie

Il primo tra i bazar di Istanbul è certamente il Grand Bazar (Kapalıçarşı) che è chiamato anche Büyük Çarşı “grande mercato”. 

Ed è proprio grande: basti pensare che qui si può comprare praticamente ogni cosa e che il bazar ospita circa 4.000 negozi, ristoranti, caffè e negozi di servizi distribuiti su 61 strade coperte. 

Il mercato si trova nel distretto di Fatih e fu fondato intorno al 1455 in seguito alla conquista ottomana della città. 

Ci sono 22 porte che conducono alle varie strade dove si allineano le infinite file di negozi, qui ogni giorno passano oltre 250.000 persone

Ma oltre che grande è anche bello: passeggiando per le strade coperte vale la pena di alzare gli occhi e ammirare la storica architettura, le fontane, i chioschi in marmo che risalgono al XVII° secolo e le pareti decorate con piastrelle.

 Mısır Çarşısı anche Mercato egiziano è uno dei più grandi bazar di Istanbul ed è secondo solo al Grand Bazar. 

Curiosa è l’origine del nome: secondo alcuni manoscritti dell’epoca si dice che la denominazione “mercato egiziano” deriva dal motivo che per costruirlo si sono usati i soldi delle tasse che l’Egitto pagava all’impero ottomano negli anni compresi tra il 1660 e il 1664. 

In totale il bazar delle spezie è formato da oltre 80 negozi ma tutto intorno ci sono piccole strade a loro volta piene di botteghe di vario genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!